Locanda La Posta

La Rocca

Di Andrea Bertotto (classe II Media di Cavour – 3° Premio Concorso Internazionale di Poesia della Città di Moncalieri - 2002)

Sì scriverò di te

dei tuoi boschetti

che si prolungano

come squilli.

Scriverò di quelle creature

che ti popolano

dal gufo che l’autunno

domina come un re,

dal falco, che le sue uova

difende come una sentinella

vigila su un tesoro.

Delle cornacchie

dalle piume di carbone.

Scriverò della volpe

che avvolta nel mistero

al primo chiarore

si sfama con le galline

delle vicine fattorie.

E infine gli scoiattoli

che in te trovano

rifugio.

Cara Rocca 

metropoli di Madre Natura,

invisibile ai ciechi

occhi degli uomini,

come sei bella

nelle mattine di fuoco

sentinella del nuovo

giorno che nasce.

 

 

                                        

Condividi questa pagina su